Sportello Unico

Commercio su aree pubbliche in posteggio di mercato

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Commercio su aree pubbliche, in posteggio di mercato

Il commercio su aree pubbliche in posteggio di mercato è un'attività di vendita di merci al dettaglio e di somministrazione di alimenti e bevande. Si svolge su un’area pubblica disponibile del Comune, è composta da più posteggi e può essere attrezzata. È destinata all'esercizio dell'attività per periodi prestabiliti e offre merci al dettaglio, somministrazione di alimenti e bevande ed erogazione di pubblici servizi.

Nell’ambito del settore alimentare o non alimentare sono determinate le tipologie merceologiche dei posteggi (articolo 28, comma 15, del Decreto Legislativo 31/03/1998, n. 114).

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l'attività è necessario ottenere l’apposita autorizzazione rilasciata dal Comune secondo i criteri e le procedure stabilite dalle norme regionali (pubblicazione del bando, esame delle domande pervenute, redazione graduatoria, assegnazione posteggi).


Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Note: 

Assegnazione dei posteggi per l'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche riservati ai produttori agricoli

Ai produttori agricoli può essere riservato fino ad un massimo del 3% dei posteggi mercatali complessivamente disponibili per il settore alimentare e per la merceologia riferita ai prodotti florovivaistici, se prevista. I Comuni possono, con proprio atto, valutata l'opportunità di ampliare l'offerta di prodotti, aumentare tale disponibilità fino al 5%, dandone comunicazione a Regione Lombardia.

Se il numero delle domande presentate è superiori alle disponibilità di posteggi, questi vengonoassegnati secondo i criteri elencati ai paragrafi 3.2.4 della Deliberazione della Giunta Regionale 27/06/2016, n. 10/5345.

I produttori agricoli non sono titolari di concessione pluriennale di posteggio e non hanno l'obbligo di munirsi della carta di esercizio e dell’attestazione annuale.

Modulo: 
Commercio su aree pubbliche in posteggio di mercato, domanda di assegnazione di posteggio riservato ai produttori agricoli
Allegati: 
Commercio su aree pubbliche in posteggio di mercato, Quadro A - Possesso dei requisiti morali di altre persone
Pagamento dell'imposta di bollo

 

Bando per l’assegnazione dei posteggi per l’esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche

La Legge Regionale 02/02/2010, n. 6 stabilisce che le concessioni di suolo pubblico per lo svolgimento del commercio devono avere una durata limitata nel tempo e non possono essere rinnovate automaticamente.

Tutte le concessioni in essere scadranno tra il 7 maggio 2017 ed il 7 maggio 2020.

I criteri e le modalità per l’assegnazione dei posteggi per l’esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche sono stati approvati con Deliberazione della Giunta Regionale 27/06/2016, n. 10/5345.

Per avere informazioni sul bando, conoscere i criteri e le modalità previste consulta questa guida veloce.

Variazione dell'attività

Documentazione da presentare per il subingresso, la sospensione, la ripresa, il cambiamento della ragione sociale dell'attività.

Note: 

Assenza dal mercato

Nel caso in cui il concessionario non utilizzi il posteggio assegnato per malattia, gravidanza o per altri gravi motivi, deve comunicare il periodo di assenza indicandone le motivazioni.

Modulo:
Comunicazione di assenza per commercio su aree pubbliche
Allegati:
Copia del certificato medico

 

Subingresso nell'attività

Il subentrante deve comunicare l'avvenuto subingresso entro quattro mesi, pena la decadenza dal diritto di esercitare l'attività (articolo 25, comma 5 della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6). Il subentrante per causa di morte può continuare provvisoriamente l'attività con l'obbligo di comunicare l'avvenuto subingresso entro un un anno dalla morte del titolare dell'autorizzazione (articolo 25, comma 6 della Legge Regionale 02/02/2010, n. 6).
Cessazione dell'attività

Documentazione da presentare per la cessazione dell'attività.

Informazioni sull'istanza
Dove si presenta
Modalità di presentazione: 
Telematica, utilizzando lo sportello telematico
A chi rivolgersi: 
Ufficio SUAP

2014 Comune di Treviglio | piazza L. Manara 1 | 24047 Treviglio (BG) | tel. 0363 3171 (centralino) | fax 0363 317 309 | PEC comune.treviglio@legalmail.it | partita IVA 00230810160
Tesoreria Comunale: BANCA POPOLARE DI SONDRIO - CODICE IBAN: IT54A0569653640000040004X37

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  | Credits

Elenco delle istanze disponibili all’interno dello sportello telematico unificato.